Ravioli di ricotta e spinaci

il

Primo piatto tradizionale della cucina italiana.

Ingredienti. 6 porzioni

Per la pasta: 3 uova, 200 gr di farina 00, 100 gr di semola di grano duro. Per il ripieno: 300 gr di ricotta asciutta, 400 gr di spinaci (al netto degli scarti), 5, 6 cucchiai di parmigiano reggiano, noce moscata, sale, pepe.

Preparazione.

Innanzi tutto far bollire gli spinaci e una volta pronti, scolarli molto bene per evitare che rimanga troppo acqua. Tagliarli finemente in un tagliere. Mettere la ricotta gli spinaci e un uovo in un frullatore aggiungendo un po’ di noce moscata sale e pepe. Io ne utilizzo uno tipo Minipimer con diversi accessori. Comodo e versatile. mentre si amalgama il tutto, notare la consistenza del ripieno perché se é troppo liquido, occorrerá renderlo piú denso, magari aggiungendo un po’ di parmigiano o pan grattato.

Una volta che il ripieno é pronto, si passa alla preparazione della pasta. Una volta ottenuta una palla elastica, la si lascia riposare almeno 30 minuti avvolta nella pellicola trasparente. Poi si stende con un mattarello o si fa passare in una macchina per fare la pasta fresca. Ovvio che con la macchina si ottiene una sfoglia perfetta e dello spessore giusto. Fatta a mano con il mattarello si deve prestare piú attenzione per lo spessore che dovrebbe essere cosí fine da potersi vedere il ripieno.

Posizionare delle palline di ripieno della grandezza di un piccolo acino d’uva. Tagliare una striscia di pasta e sovrapporla con attenzione. Si puó usare una forchetta per chiudere i bordi laterali.

Tutti i ravioli devono riposare almeno un’ora. la pasta deve seccarsi un po’ prima di cuocerla.

Per quanto riguarda la salsa, si puó utilizzare burro e salvia o burro con un po´ di panna liquida emulsionata con un frullino.

Far bollire l’acqua, mettere i ravioli ed aspettare che comincino a galleggiare. Di solito aspetto qualche minuto in piú prima di scolarli. Alla fine, aggiungere la salsa in una padella e far saltare i ravioli prima di servirli. Aggiungere parmigiano a piacere.

Un ultimo commento. É vero che esistono gli stampi per fare la pasta perfetta, macchine e altri articoli che permettono di preparare della pasta perfetta. Ma nel mio caso, a parte l’uso di un frullatore, preferisco fare tutto a mano e non importa se non tutti i ravioli riesco uguali, questo é anche il motivo che permette di distinguerli dagli industriali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...